Da Lorenza Rappoldi riceviamo F. Maspero L’ombra di una fotografa, Archinto (trad. di S.Santalucia).

Lorenza ci scrive: “Buongiorno Sandro, prendendo spunto dall’ultima segnalazione di Paolo Pomodoro G. Freund, Il mio mondo e il mio obiettivo, propongo un’altra grande fotografa, corrispondente di guerra sul fronte spagnolo: Gerda Taro.  Lorenza”


“Uno dei personaggi più enigmatici della storia della fotografia. Il suo nome è ampiamente citato, sempre in toni entusiastici, eppure di lei non si sa quasi nulla. Ricordata soprattutto per essere stata la compagna di Robert Capa.”

 

Dalla presentazione dell’editore:
Ritratto di un’artista che affrontava il pericolo armata unicamente della sua macchina fotografica, convinta di partecipare alla costruzione di un mondo migliore. Storia di una donna libera, che ci fa rivivere le straordinarie speranze e le terribili angosce degli anni che hanno preceduto la seconda guerra mondiale.