Nartaki Rossella Schianchi riceviamo R.D. Bentivoglio, Ode d’Oltreoceano, ed. Ponte Vecchio.

L’uomo sognò.
Sognò un battito d’ali,
una carezza del vento,
il librarsi in volo.

L’uomo sognò.
Sognò la leggerezza,
la liberta’ della crisalide
libera in volo.

La farfalla sognò.
Sognò il peso del corpo,
il dolore fisico,
gli affanni della vita.

La farfalla sognò.
Sognò braccia e non ali,
prigionia e non libertà,
indolenza e non spensieratezza.

La farfalla sognò l’uomo.
L’uomo sognò la farfalla.

Chi può dire chi dei due
sognò l’altro?

Chi può dire quale fosse
il sogno e la realtà?

9788865415849_0_0_300_80

Dalla presentazione dell’editore:

La raccolta che qui si propone è l’espressione lirica di due esistenze tra loro lontanissime per età e per esperienze di vita, accumunate tuttavia dall’amore per la poesia, sentita come la più pura rivelatrice dell’io. Il libro le rappresenta nella pienezza dell’amore, nelle cuspidi della gioia, nelle dolorose bassure dell’angoscia. Vi passano antichi ricordi e momenti di vita vissuta, che la poesia recupera ricercandone il significato profondo, tensioni nelle attese di giorni futuri, accensioni di ore felici nelle scoperte della vita. Due mondi, in conclusione, còlti nella diversità e la cui collisione carica il libro di vibrazioni intense.

 

 

Annunci