Anonimo: Vento rosso, R. Chandler, Feltrinelli (trad. S. Altieri)

Da un gentile lettore anonimo riceviamo: “All’una del mattino Carl, il facchino notturno, abbassò la luce delle ultime tre lampade nell’atrio principale del Windermere Hotel. Il tappeto blu divenne un po’ più scuro e le pareti si ritirarono in un limbo remoto. Le sedie si riempirono di ospiti ombra. Negli angoli le memorie erano simili a ragnatele. ….”

Da “Aspetterò” pag. 288

Annunci