M. Kundera, L’insostenibile leggerezza dell’essere, Adelphi (trad. A. Barbato)

Abbiamo ricevuto: “…Ma davvero la pesantezza è terribile e la leggerezza meravigliosa?”

Annunci